Latest Reviews

venerdì 15 gennaio 2016

Recensione: Quella notte tutto è cambiato di J.S. Cooper

Titolo: Quella notte tutto è cambiato

Autrice: J.S. Cooper

Serie: Rhett Series

Casa Editrice: Newton Compton 

Pagine: 256

Genere: New Adult



Trama
Mi chiamo Rhett. Sono presuntuoso perché me lo posso permettere: ho lo sguardo adatto, i soldi, ci so fare. Sono quello con cui ogni ragazza vuole stare, anche se nessuna di loro è stata mai capace di legarmi a sé. Non voglio relazioni. Né mi sposerò mai. Ogni settimana c’è una donna diversa nel mio letto. I miei amici sono gelosi di me. I miei nemici m’invidiano. Chiunque vorrebbe essere al mio posto. E tutto nella mia vita è assolutamente perfetto. Il mio primo bacio a scuola è stato con Clementine. Lei è simpatica. Abbiamo sempre condiviso tutto. Ma non siamo mai stati insieme perché io non la amo. E proprio non m’interessa se si è innamorata di un altro e ha deciso di andarsene, di trasferirsi per un ragazzo. Non mi importa perché non ne sono innamorato. Perché non mi lego a nessuno. Mai. Questo pensavo. Poi una notte tutto è cambiato. Quella notte, tutto ciò in cui credevo è stato messo in discussione. E a un tratto, essere Rhett non significava più molto…



ATTENZIONE!
SPOILER ALERT.... O forse no (XD)

Cosa mi aspetto quando leggo un New adult?
Sicuramente non mi aspetto una storia originale e imprevedibile. I New adult che riescono a sorprendermi sono ben pochi ed oramai le trame di questi libri son ben o male sempre le stesse.
Anche in questo caso, la trama è facilmente riassumibile:
  • Il lui e la lei di turno sono amici.
  • E' palese al mondo che lei ama lui ma lui non ne ha il ben che minimo sospetto.
  • Lui è il solito bad boy che colleziona avventure di una notte e che, ovviamente, ancora non sa di essere follemente innamorato di lei.
  • All'improvviso la scintilla scocca e i due tipini non possono che limonare per circa 50 pagine ( in caso disperati le pagine possono aumentare a dismisura).
  • Lui fa una cacchiata e lei ne soffre terribilmente.
  • A questo punto, il nostro lui deve riconquistare la sua donzella e giurarle amore eterno; per farlo ha bisogno di un  eclatante "gesto" d'amore che la convinca dell'amore che lui prova per lei.
  • La donzella si commuove e tutti (compresa me perché finalmente il libro è terminato) sono felici e contenti.


Non è appunto una storia con millemila colpi di scena che pretendo da questo genere di letture. Quello che PRETENDO da un New adult è che mi faccia emozionare.
Voglio innamorarmi dell'amore.
Voglio divorare lettere d'inchiostro con ingordigia, sentendo i battiti del mio cuore aumentare.
Voglio bramare il lieto fine e chiudere il libro solo quando il lui e la lei di turno vivono finalmente felici e contenti, come se dalla loro unione ne dipendesse la mia felicità.
Quello che pretendo è una storia che, per quanto banale e scontata sia, si faccia ricordare.

Cosa ho provato una volta concluso " Quella notte tutto è cambiato?" Apatia.
Non sono riuscita a provare nulla.
"Non un'ombra di trasalimento, non un bisbiglio di eccitazione" avrebbe detto Bill Parrish.

In primis, non sono riuscita ad affezionarmi ai personaggi.
Reth è un grande e grosso pallone gonfiato. Mi è risultato odioso fin da subito.
Tanto fumo, poca sostanza.
Clementine ... Chi è Clementine!?
Di lei praticamente non sappiamo nulla! E' la protagonista del romanzo eppure di lei ora che ho chiuso il libro non ricordo nulla!
Gli altri personaggi? Beh, anche loro sono veloci comparse non degne di nota.

Ciò che più ha spento il mio entusiasmo è stato proprio il rapporto tra Reth e Clementine. I discorsi tra i due sono banali, privi di contenuto e anche un bel po' volgari!
Cacchiarola, mia cara Cooper, non puoi seriamente dedicare due pagine del tuo libro al dibattito tra Reth e Clementina sul film da scegliere per la serata! Ma che barba!!!

Purtroppo cara Cooper per me sono due gattini e mezzo!

13 commenti:

  1. Sempre più contenta di essermi detta "No, questo non lo compro manco morta" AhAHAHAHAHAHAHAHAHA
    Come al solito, mi confermi che la mia scelta è quella giusta <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahahahahah son contenta di poter eliminare ogni tuo dubbio! sempre a disposizione cara :D

      Elimina
  2. Non ne ho mai sentito mai parlare e a quanto pare non mi sono persa nulla XD Hai ragione, ormai questo genere di libri sono tutti uguali tra di loro, e provare qualcosa di forte è davvero difficile. Alla fine diventiamo restii a questo genere con la probabilità di lasciarci scappare qualche chicca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strano, io invece stavo aspettando questo libro da un bel pò! ne avevo sentito parlare tantissimo oltreoceano!
      è proprio quello il mio timore: ho paura di allontanarmi definitivamente da questo genere per via dei miei pregiudizi e perdere qualche libro davvero degno di nota!

      Elimina
  3. No, non mi ispira per niente!

    RispondiElimina
  4. Che cos'è l'amor...ed il suo potere...

    RispondiElimina
  5. Non m'ispirava molto e dopo la recensione direi che è un bel NO deciso!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao che bello e simpatico il tuo blog! Amo anch'io leggere e mi farà piacere seguirti.
    Se ti va passa anche da me: www.milleideecreative.blogspot.it
    A presto Milly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Milly :)
      grazie per essere passata! Vengo subito a dare un'occhiata al tuo blog!

      Elimina
  7. mi ispirava ma dopo questo lo elimino dalla lista

    RispondiElimina
  8. ok non l'avevo neppure sentito nominare ma a questo punto meglio

    RispondiElimina
  9. ok non l'avevo neppure sentito nominare ma a questo punto meglio

    RispondiElimina
  10. ok non l'avevo neppure sentito nominare ma a questo punto meglio

    RispondiElimina

 

Shut up, I'm reading Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang