Latest Reviews

giovedì 7 gennaio 2016

RECENSIONE: MY DILEMMA IS YOU DI CRISTINA CHIPERI


Titolo: My dilemma is you #1
Autrice: Cristina Chiperi
Casa Editrice: Leggereditore
Data di pubblicazione: 4 Gennaio 2016
Prezzo: Cartaceo €14,90 ebook €4.99

Genere: Young Adult







Trama

“UN FENOMENO DA 8 MILIONI DI CLIC SU WATTPAD!UN FENOMENO TUTTO ITALIANO”
Christina Evans ha sedici anni, vive a Los Angeles e frequenta il terzo anno dell’high school. Tra feste, amici e buoni voti, la sua è una vita perfetta. Finché la sua famiglia non decide di trasferirsi a Miami, e per Cris cambia tutto. Da un giorno all’altro viene catapultata in una nuova città e soprattutto in una nuova scuola. Nonostante senta la nostalgia di Los Angeles, riesce rapidamente ad ambientarsi e a stringere amicizia con gli studenti più popolari. Tutti la accolgono calorosamente... tutti tranne Cameron e la sua ragazza Susan, da subito ostili nei suoi confronti. E così, tra grandi e piccole difficoltà, Cris trova una nuova amica, Sam, e un nuovo amore, Matt. Ogni cosa sembra procedere nel migliore dei modi, ma come spesso accade nelle faccende di cuore, i giochi sono destinati a complicarsi. Col passare del tempo, Cameron e Cris comprendono che l’antipatia che provano l’uno per l’altra nasconde in realtà un sentimento ben diverso, e accettare e assecondare questa scoperta vuol dire mettere di nuovo tutto in discussione...






Storia? Banale, piena zeppa di clichè


Ambientazione? Non pervenuta. Si certo, sappiamo che la nostra bella si trasferisce a Miami ma questo è quanto!


Personaggi? Psicolabili. Son certa che questi tipi hanno subito una lobotomia, non possono esserci altre spiegazioni


Scrittura? Didattica, elementare. Non trasmette emozioni. Ci si limita a raccontare i fatti senza descrizione alcuna dei sentimenti dei personaggi. Il mio diario è più interessante.
 
 
Finalmente l'attesissimo primo libro della duologia "My dilemma" ,che ha scatenato un megasuccesso su wattpadd , è stato pubblicato dalla Leggereditore.
Tante le critiche, troppe le segnalazioni.
E proprio quando i libri generano rumor la mia curiosità si accende. Sono irrimediabilmente attratta da questi libri, devo leggerli!
Nella maggior parte delle volte più sono i rumor, più un libro viene osannato, più mi delude.
Solo in pochi, pochissimi, casi il libro mi conquista.
"My dilemma is you" non rientra in questa seconda piccola categoria.
 
La Chiperi ci narra le vicende di Christina Evans, Chris, giovane sedicenne di Los Angeles, che si vede costretta a cambiare improvvisamente città per un trasferimento dovuto al lavoro del padre. Trasferitasi a Miami, la sua vita viene profondamente sconvolta.
Si ritrova infatti in una nuova città, senza amici su cui contare e senza punti di riferimento.
Fortunatamente la “povera” Chris conosce subito (ovviamente) il gruppetto dei ragazzi più fighi di Miami (una bella botta di culo no!?) ed ha la fortuna di incontrare subito Sam ,la sua nuova amica (tagliavene superdepressa cronica ).
Tutte le ragazze la invidiano, tutte sognano di poter trascorrere come Chris il loro tempo con il dolce (e psicolabile) Matt, il simpatico Nash (che forse è l’unico ragazzo sano di mente in tutto il libro) e il badboy (pazzo schizzato) Cam.
In particolare, il libro ruota intorno al rapporto di odio (non si sa perché XD) e amore tra Cam e Chris.
Non manca, ovviamente, la presenza della s*****a cheerleader di turno, Susan, che odia (inspiegabilmente) Chris praticamente fin da subito.

Tra tradimenti, litigi improvvisi, giochi della bottiglia a gogo, festini organizzati e qualche bicchierino di troppo riusciranno Chris e Cam a vivere la loro benedetta storia d’amore?
 
 
Probabilmente non sono riuscita ad apprezzare questo libro perché credo sia (o almeno dovrebbe essere) indirizzato ad un pubblico di più piccini. Probabilmente se avessi avuto 12/13 anni sarei riuscita ad apprezzarlo molto di più.
 
Leggerò il secondo volume? Ma anche no!



20 commenti:

  1. AHAHAHAHAHAHAAHAHHHAHA Secondo me due stelle sono pure troppe!
    Purtroppo è questo il danno che ha generato il fenomeno After. Adesso le CE vanno a vedere su Wattpad quelle storie che le dodicenni amano e le pubblicano senza ragionare un attimo su quello che fanno.
    Mi dispiace, ma per me è stato un NO grande come una casa fin dalla trama.
    E tu con questa recensione mi hai fatto crepare dalle risate AHAHAHAHAHAH

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valery :P
      sono contenta di averti fatto ridere XD
      Io ho riso (o forse pianto per la disperazione!?) durante l'intera lettura del libro.
      Non riesco proprio ad abbandonare un libro una volta iniziato quindi mi sono data un gran bel pizzico sulla pancia e mi sono auto-inflitta questa penitenza XD
      Fatti un favore: risparmia il tuo tempo e non lo leggere XD

      Elimina
    2. Oddio io li mollo senza remore AHAHAHH Soprattutto se sono ebook! Se sono cartacei (dato il costo maggiore) tento sempre di finirli, a volte con difficoltà!
      Ma questo non ho neanche intenzione di sollevarlo dallo scaffale in libreria LOOOL

      Elimina
    3. Fai bene! Risparmia le tue forze cara XD

      Elimina
  2. "Son certa che questi tipi hanno subito una lobotomia, non possono esserci altre spiegazioni" e sono morta ahahahahahahahahahahahahahahahah
    Partiamo dal presupposto che il titolo di questo libro è alquanto discutibile! La trama mooolto scontata, ma vabbè.. Ti viene da dire "Ha avuto così tanto successo, diamola una chance a questa ragazzina"..
    Io le stringerei anche la mano per il coraggio che ha avuto di scrivere e poi pubblicare un libro nonostante la sua età!
    Sarebbe un peccato partire in quarta e dire "no che schifo", ma tu me la metti su un piatto d'argento XD
    Non avevo intenzione di leggerlo prima, figuriamoci ora :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fidati, se anche tu leggessi questo libro diresti probabilmente di peggio!
      Non critico tanto la scrittrice (beh in effetti giusto un pochetto... in effetti ne ignoravo anche l'età...solitamente preferisco non informarmi più di tanto per essere più "neutrale" possibile) ma la CE! Per quale motivo vengono pubblicati questi libri mentre scrittori davvero validi non vengono neanche presi in considerazione!?

      Elimina
    2. Ho letto in giro che il libro è stato cambiato anche molto prima di pubblicarlo per errori ecc, e nonostante tutto gli errori ci sono ancora XD
      E comunque puoi stare tranquilla! Non ho la minima intenzione di spendere soldi e tempo per un libro che neanche mi attira! :3

      Elimina
  3. Non è il mio genere di libro e nemmeno After. Mi è bastato leggere la trama. Non sopporto le saghe e chi ambienta i libri in America pur vivendo in Italia. Gli scrittori dovrebbero trarre ispirazione dalla propria vita e da quella di chi li circonda, invece di riproporre ciò che leggono o vedono in TV o al cinema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la penso esattamente come te! che senso ha ambientare un romanzo all'estero se evidentemente non si conosce per nulla il territorio!? Non sarebbe stato meglio ambientare la storia qui in Italia!?

      Elimina
  4. mi sembra banaletto. chissà...

    RispondiElimina
  5. uuh ottimo tanto non era nella mia lista ho sentito parecchi commenti negativi su qst libro.

    RispondiElimina
  6. non è la prima recensione negativa che leggo di questo romanzo non sempre i casi che fanno tanto clamore su Watt pad poi si risolvono come storie che vale la pena leggere

    RispondiElimina
  7. non è la prima recensione negativa che leggo di questo romanzo non sempre i casi che fanno tanto clamore su Watt pad poi si risolvono come storie che vale la pena leggere

    RispondiElimina
  8. MA ANCHE NO A VITA! E' STATO UN TRAUMA QUESTO ROMANZO T.T
    Mannaggia a me >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahahahah bene allora non sono l'unica a pensarla così XD

      Elimina
  9. Io ho letto la versione su wattpad e proprio mi domando come abbia raggiunto questi risultati. Sebbene la trama sia semplice, poteva uscirne qualcosa di carino ma solo se veniva scritto meglio. Personalmente non é il problema dell'età che condiziona la scrittura di un autore. Ci sono moltissimi autori sedicenni che scrivono perfettamente e storie che meritano,non vengono nemmeno viste. Che tristezza !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente. Ciò che davvero mi chiedo è: Perchè pubblicate queste storielle ma non valutate scrittori e opere che davvero meriterebbero una chance? è davvero questo che i lettori oggi hanno bisogno di leggere? Hai ragione: CHE TRISTEZZA!

      Elimina
  10. Ciao,
    devo dire che non ho potuto fare a meno di ridere mentre leggevo questo libro (trovi la mia recensione qui) : l'ho trovato trash, squallido, scritto male e una raccolta di singoli episodi scollegati tra di loro per non parlare della trama che è tutta uguale e si ripete all'infinito.
    Nonostante ciò devo dire che c'è stato un massiccio lavoro di editing e alla fin fine si legge, perchè strappa le sue tre quattro risate, quindi diciamo che concordo con le tue due stelline.
    Bella recensione c:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vero Ale
      sono contenta che la mia recensione sia riuscita a farti ridere! Io avrei voluto piangere durante questa ENTUSIASMANTE lettura XD
      Passo subito a dare un'occhiata al tuo blog
      grazie per essere passata!

      Elimina

 

Shut up, I'm reading Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang