Latest Reviews

venerdì 25 novembre 2016

BLOGTOUR & GIVEAWAY MISSIONE A MANHATTAN DI CHIARA SANTOIANNI : INTERVISTA ALL'AUTRICE

Hi Guys! 
Oggi "Shut up, I'm reading" ha il piacere di ospitare la terza tappa del blogtour dedicato al nuovissimo romanzo di Chiara Santoianni, "Missione a Manhattan".
Prima di procedere con l'introduzione al blogtour e parlarvi dei personaggi del romanzo, scopriamo insieme cover, dettagli e trama :P



Titolo: Missione a Manhattan

Autrice: Chiara Santoianni

Casa Editrice: Edizioni Cento Autori

Data di pubblicazione: Ottobre 2016

Pagine: 176

Prezzo: € 7,50





Trama
La 25enne Penelope Pinto ha ormai trovato la sua strada nel mondo editoriale. Dopo aver pubblicato il suo primo romanzo con la prestigiosa Martin & Cooper di Londra, è stata assunta nella casa editrice come addetta al marketing: le sorti dei più noti autori di bestseller − dopo l’impietoso editing dello spocchioso collega Edmund Zum Thor − passano per le sue mani. Tra party letterari e serate modaiole con l’amica inglese Olivia Parker-Kensington, e il rapporto con Robin, aitante space-clearer con la mania per l’ordine, la vita di Penny scorre tranquilla, con l’obiettivo di un suo nuovo romanzo e di un probabile avanzamento di carriera. Finché la sparizione di importanti documenti dal computer di Edy Thor non mette in discussione il futuro della casa editrice e, con esso, la promozione di Penelope! Non resta che mettersi sulle tracce del misterioso hacker, attraversando l’Atlantico fino a Manhattan per incontrare uno scrittore del Bronx, un politico rampante, una stagista arrivista, in una corsa contro il tempo: riuscirà Penelope a smascherare i colpevoli, a salvare la casa editrice e ad arrivare in tempo al matrimonio della sorella Carmela a Sorrento?


Il blogtour si articola in due fasi e si divide in ben 12 tappe!  
I blog coinvolti nell'inziativa sono:

Shut up, I’m reading


Proprio in occasione del blogtour ho avuto l'opportunità di intervistare Chiara, la quale è stata così gentile da rispondere ad alcune mie domande in merito ai personaggi del romanzo. 

INTERVISTA ALL'AUTRICE


Ciao Chiara, innanzitutto grazie per aver accettato di partecipare a questa intervista qui su “Shut up I’m reading”.
Grazie a te, e alle altre blogger, di aver accettato con tanta gentilezza e disponibilità di ospitare il mio primo blog tour!

In questa tappa, come ben sai, parleremo dei personaggi del libro. Sei pronta?
Prontissima! Sono personaggi ai quali mi sono affezionata, li ho creati per Cocktail di cuori e ho avuto piacere di dargli nuova vita in Missione a Manhattan. In questo secondo volume qualcuno è andato via, qualcun altro si è aggiunto, e Penelope e Robin sono in gran forma!

Bene, cominciamo! Prima di tutto, come presenteresti Penelope a coloro che ancora non la conoscono? Tre aggettivi che le attribuiresti!
Penelope è molto, molto testarda. Quando si mette in testa qualcosa, porta avanti fino in fondo i suoi progetti, per quanto assurdi possano sembrare. Non è forse quello che fa in Cocktail di cuori? Ed è anche una sognatrice: sogna di sfondare nel mondo editoriale; sogna di potersi permettere, un giorno, un buen retiro sulle coste meridionali della Gran Bretagna; sogna di sposare il suo Robin, anche se fatica ad ammetterlo persino con se stessa. Infine, Penelope è innamorata. Innamorata della vita, della sua libertà, del suo lavoro e… di Robin.

Quanto di te è possibile riscontrare in Penelope?
Io e lei abbiamo in comune la stessa passione per la scrittura e per l'editoria. Con la differenza che Penelope lavora nell'ufficio marketing di una casa editrice, mentre io ho collaborato al mondo editoriale dall'esterno. E i primi romanzi di Penelope venivano puntualmente respinti dagli editori, mentre i miei libri sono stati sempre accettati.

Cosa invece la rende totalmente differente da te?
Per sottolineare che non bisogna identificare l'autore con il suo personaggio principale, ho attribuito alla mia protagonista una caratteristica che non mi appartiene per nulla: Penelope è molto disordinata! Però, se siete stati attenti lettori del primo volume delle sue avventure, avrete notato che, quando prepara i suoi cocktail, è attentissima ad abbinare il colore della cannuccia a quello della bevanda. Insomma, per il momento vive ancora nel caos, ma le piacerebbe migliorare. Per questo si è fidanzata con un tipo preciso come Robin!

In generale, qualcuno ha ispirato i personaggi dei tuoi romanzi?
Vorrei che a risponderti fosse proprio uno dei personaggi di Missione a Manhattan: lo scrittore americano Anthony Wright. «Ogni scrittore, come lei sa, mette una parte di sé in ciascun personaggio. È sbagliato pensare che io sia il protagonista [...]. Sono ognuno di loro e nessuno di loro. Li ho messi sulla carta e ora vivono di vita propria, e quel poco per cui mi somigliavano è un'illusione, perché, una volta che io gli abbia dato la vita, faranno quel che gli pare. [...]». Ecco, come faccio dire a Wright, ogni personaggio possiede qualcosa di me, o delle persone che ho conosciuto, ma nessuno rispecchia me, o qualcuno che esiste realmente. Soprattutto per quanto riguarda i protagonisti. Nei miei romanzi, però, ci sono molti personaggi secondari il cui carattere, le cui abitudini, il cui abbigliamento e i cui gusti - e, a volte, anche le cui conversazioni - derivano dalla realtà.

Spesso gli autori hanno un debole per uno dei loro personaggi. Di chi si tratta in questo caso e perché? Di quale personaggio invece ti è piaciuto di più scrivere?
Sin dalla stesura del primo romanzo della serie, Cocktail di cuori, ho avuto un debole per un personaggio un po' sopra le righe, bizzarro e anticonvenzionale, ma nello stesso tempo generoso e affidabile: si tratta di Olivia, la “best friend” di Penelope. Mi piace perché, pur se non condivido la sua passione per il cibo vegano (che però non è un'ossessione: Olivia indulge al junk food), è l'amica che tutti vorremmo avere, quella che annulla ogni impegno per aiutarti e risolvere i tuoi problemi prima ancora che tu glielo chieda. In Missione a Manhattan, mi è piaciuto però moltissimo scrivere di Edy zum Thor. È un personaggio complesso, apparentemente dispotico e poco comunicativo, in realtà dotato di un grande senso morale, di dignità e di un'enorme perseveranza. Trovate un assaggio del suo carattere nelle citazioni su Goodreads.

Pensi che sentiremo ancora parlare di Penelope?
Da un lato, mi piacerebbe molto regalare una nuova avventura a Penny, soprattutto ora che la sua famiglia si sta allargando (per non togliervi la sorpresa, vi rimando alla lettura di Missione a Manhattan). Dall'altro, però, vorrei farlo soltanto nel momento in cui abbia davvero qualcosa di nuovo da offrire ai lettori. Mentre ci rifletto, continuate a seguirmi: può darsi che dalla mia penna, anzi dalla mia tastiera, esca qualcosa che vi sorprenda.

Grazie Chiara, rimarrei ancora qui a lungo a chiacchierare con te e tempestarti di domande, ma non vorrei svelare troppo ai lettori, che sicuramente ora saranno curiosissimi di conoscere Penelope e leggere delle sue peripezie. Ti ringrazio di cuore per il tempo dedicatomi!
Grazie a te!

Vi ricordo che partecipando al blogtour avrete la possibilità di vincere una copia cartacea autografata di un romanzo (a vostra scelta) della Santoianni, con segnalibro coordinato. 
Trovate tutte le regole relative al giveaway qui: Rafflecopter giveaway

Buona fortuna!


11 commenti:

  1. Bella tappa!è sempre piacevole e interessante conoscere meglio l'autrice e il suo romanzo:)

    RispondiElimina
  2. Anche questa intervista è stata piacevole e interessante :-)
    metto qui i link di condivisione di Google+ e Twitter perchè sto recuperando le tappe e nel form non me le fa mettere tutte insieme
    https://plus.google.com/101564490775186384290/posts/hZRmoGZV7Pv
    https://twitter.com/bebatag/status/802283641766342656

    RispondiElimina
  3. bella intervista, grazie! ;)

    RispondiElimina
  4. una delle tappe che preferisco è proprio quando si conosce l'autrice rivela sempre molto del libro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, decisamente è una dette tappe che anche io preferisco :P

      Elimina
  5. Bella questa tappa,mi piacciono molto le interviste agli autori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivisione Twitter
      https://mobile.twitter.com/lauradomy/status/808089150192816128?p=v

      Elimina
    2. Contenta che ti sia piaciuta :)
      Good luck!

      Elimina

 

Shut up, I'm reading Template by Ipietoon Cute Blog Design and Bukit Gambang